ALITO CATTIVO? CAUSE E RIMEDI

L’alitosi, o comunemente detta anche alito cattivo, è un problema molto più comune di quanto si pensi. Gli esperti di Odontoiatria Biologica dell’Istituto Stomatologico Italiano (ISI) di Milano sostengono che circa una persona su quattro, in Italia, soffre di questo disturbo, dovuto non solo al tipo di alimentazione adottata ma anche a problemi del cavo orale. Sono gli uomini a soffrirne maggiormente, con un rapporto di uno a tre fra uomini e donne.

È importante sapere che l’alito cattivo è un problema risolvibile. Per sconfiggere questa problematica però è importante comprendere quali sono le cause che hanno dato origine a tutto ciò. Esistono due tipi di alitosi:

  • alitosi orale che è prevalentemente causata dall’accumulo di placca, malattie gengivali, carie o abitudini alimentari
  • alitosi extraorale che è dovuta a cause esterne al cavo orale come malattie sistemiche

Esistono inoltre due tipologie di gravità dell’alitosi, dovute alla durata del disturbo:

  • alitosi transitoria che si verifica solo in alcuni momenti della giornata e non dura molto a lungo
  • alitosi cronica o patologica che è causata da infiammazioni particolari del cavo orale o dalla secchezza cronica della bocca, detta anche xerostomia

È importante comprendere inoltre che con l’età, il funzionamento delle nostre ghiandole salivari viene compromesso e di conseguenza anche la quantità e la qualità della saliva che produciamo. Inoltre fumare e bere alcolici sono ulteriori fattori che incidono sull’alito cattivo, facendolo persistere anche per più giorni.

Ma come è possibile prevenire l’alitosi? È necessario adottare delle buone abitudini e accorgimenti:

  • sembrerà scontato ma una delle prime regole da seguire è quella di lavarsi i denti almeno due volte al giorno
  • non sottovalutare la lingua: sulla sua superficie si annidano batteri che possono essere causa dell’alito cattivo. Spazzolarla delicatamente aiuterà ad eliminarli
  • utilizzare il filo interdentale per rimuovere i residui di cibo incastrati in zone difficili da raggiungere con uno spazzolino normale
  • prenotare regolarmente una visita dal tuo dentista per tenere sempre sotto controllo la salute dei tuoi denti e per effettuare una pulizia professionale

Il disturbo di alitosi rappresenta non solo un problema clinico, ma anche un problema sociale e di autostima. Ti stai prendendo cura di denti e gengive nel modo giusto? Contattaci compilando il form e ti daremo tutto l’aiuto di cui hai bisogno.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Articoli recenti