IMPIANTI DENTALI: UN SORRISO PERFETTO AD OGNI ETÀ

“Non si smette di ridere invecchiando, si invecchia quando si smette di ridere” (George Bernard Shaw)

Una delle obiezioni più frequenti che ci vengono rivolte riguarda il tema degli impianti dentali in età avanzata. In particolare i nostri pazienti manifestano preoccupazione per le eventuali controindicazioni circa il loro utilizzo e la difficoltà di valutarne i rischi.

Ma cosa sono gli impianti dentali?

Gli impianti dentali sono dei dispositivi protesici fissi mediante i quali è possibile sostituire, grazie a radici artificiali in titanio, uno o più denti persi. Tutto questo avviene grazie all’osteointegrazione: un processo biologico attraverso il quale si verifica l’unione tra un osso del nostro corpo e un impianto artificiale. Questo processo però avviene soltanto quando il corpo esterno inserito è in titanio, per questo per noi è molto importante scegliere i migliori materiali e i migliori fornitori che garantiscano sicurezza per il nostro lavoro. Oggi l’industria e la ricerca medica hanno raggiunto risultati importanti riuscendo a creare impianti dentali che garantiscono risultati sempre più affidabili, creando prodotti per ogni tipo di esigenza e morfologia della persona.

Perché nessun impianto dentale è uguale a un altro, come non lo sono le persone!

Ogni situazione clinica è sicuramente diversa da un’altra e, a differenza di quanto si possa pensare, non c’è un’età per cui sia giusto o sbagliato installare un impianto dentale.  Ne abbiamo parlato con il Dott. Enrico Gerli, chirurgo implantare e uno dei fondatori di Élite Odontoiatrica, che durante la sua esperienza trentennale ha avuto modo di constatare quanto sia diversa per ognuno la percezione di quando sia giunto il momento di professarsi anziani ufficialmente.

“Ho conosciuto persone che si ritenevano ormai sulla via del tramonto e rassegnate a non poter usufruire degli indiscutibili benefici derivanti dall’utilizzo delle viti implantari alla soglia dei 70 anni. I più irriducibili e determinati a scoraggiarmi iniziano con un macabro e alquanto infondato conto alla rovescia del tipo: “Vede Dottore, ormai quanti anni avrò ancora da vivere? Sono vecchio, mica mi conviene!”. Per tutta risposta, racconto loro un esempio che mi vede quantomai protagonista. Misi a mia madre degli impianti quando aveva 86 anni ed oggi, alla soglia dei 96, mia mamma mangia di gusto e sorride beffarda grazie a quell’intervento implanto-protesico di dieci anni prima (che peraltro ha avuto bisogno di pochissima manutenzione). Tornando al settantenne pessimista, gli sconsiglio nella maniera più assoluta di alimentarsi a semolino per 20 anni, attendendo la triste mietitrice. Ad esclusione di taluni quadri patologici sistemici severi, l’età non è affatto una controindicazione all’uso degli impianti.

Ma quali sono gli evidenti vantaggi nell’utilizzo di impianti dentali?

“Nel corso degli anni, in mancanza della propria dentatura, si assiste ad un assottigliarsi delle creste ossee; fenomeno che rende sempre più difficile e spesso laborioso sopportare protesi totali mobili (dentiera). Ahimè le protesi mobili divengono imprevedibilmente e platealmente “mobili” creando fastidio e imbarazzo.  Due sole viti implantari possono stabilizzare una protesi totale inferiore indemoniata, trasformandola in una docile e confortevole overdenture. Altresì, quattro viti implantari consentono di restituire il piacere di una arcata dentaria fissa.”

Quindi non rinunciate mai a un bel sorriso e a una buona funzione masticatoria perché ridere fa bene alla salute e mangiare è un piacere per il palato!

Vuoi avere maggiori informazioni su costi e benefici degli impianti dentali? Contattaci compilando il form in basso. Ti aspettiamo in uno dei nostri studi per una consulenza professionale.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Articoli recenti